Menu:

Ultime notizie:

Dicembre, 2014:
La collana I Cento Talleri si arricchisce di due nuovi titoli ca catalogo. Sono stati pubblicati 1) Nietzsche profeta della Scienza di Rosanna Oliveri (prefazione di Sossio Giametta) e 2) In Principio fu la Pubblicità. Critica della Ragione Pubblicitaria di Marco Maggio (Prefazione di Diego Fusaro, Postfazione di Maria Angela Polesana).
Buona lettura!

Approfondisci...

Informazioni:

I «Cento Talleri» è la collana filosofica della casa editrice “Il Prato” di Padova. La collana, nata nel 2005 dalla collaborazione dei due siti Filosofico.net e Portalefilosofia .com, è diretta da Diego Fusaro.

Links:

- Il Prato
- Filosofico.net
- PortaleFilosofia

Ultimo aggiornamento
(Giugno 2014)

SPIGOLATURE SULLO SCETTICISMO:
la sua manifestazione all'inizio della modernità, prima dell'uso di Sesto Empirico. I sicari di Aristotele

Ettore Lojacono
(prefazione di Giulia Belgioioso)

Condividi su facebook 

NOTE DI COPERTINA:

La prima dossografia, che riconosceva lo scetticismo in un amplissimo ambito culturale (da Omero ad Euripide), ha presto limitato il suo campo di ricerca, sì che sin dall’antichità si è fatta luce la tendenza a determinare lo statuto dello scetticismo in rapporto a meri referenti teorici,

tendenza che si acuisce particolarmente all’alba della contemporaneità con autori da F. Picavet a M. Conche, che esprimono posizioni storiografiche così divergenti da poter concludere che, seguendo questa linea, si perviene, anche nell’ambito storiografico, ad una sorta d’isostenia analoga a quella sulla cui base alcuni scettici avevano annullato nell’ambito teorico la positività di tante argomentazioni. La prospettiva avanzata dall’autore è assai diversa, forse di più ampio respiro: riconoscere ‘scettici’ gli autori considerati tali nell’ambito culturale entro il quale hanno operato e definirne il pensiero in rapporto a quegli aspetti che stanno a fondamento dei giudizi avversi che hanno provocato. A prova di questa tesi si traccia una mappa dello scetticismo nel tardo Rinascimento, considerando autori – da R. Agricola a F. Sanchez – quasi tutti all’oscuro delle opere di Sesto e giudicati da loro contemporanei, adepti della tradizione, come sicari di Aristotele’, scettici, libertini, spregiatori dell’uomo e delle leggi che reggono le società umane. Scetticismo dunque che interessa vari aspetti di una cultura corrosa dai ‘sicari di Aristotele’ in settori che la costituiscono sin dalle fondamenta.

Ettore Lojacono ha insegnato Filosofia in Italia e all’estero e ha ricoperto per oltre dieci anni l’incarico di direttore della Scuola Europea di Bruxelles.
Ha tradotto per la prima volta in italiano e ampiamente commentato per i tipi della UTET le opere scientifiche (1984) e quelle filosofiche (1994) di Descartes. Tra i suoi ultimi lavori ricordiamo la cura dell’edizione critica della Ricerca della Verità cartesiana, nonché la traduzione e il commento di questa stessa opera (Editori Riuniti, 2002), Immagini di Descartes nella cultura napoletana (Conte ed., 2004), Socrate in Occidente (Le Monnier, 2004), Le point extrème de la transgression cartésienne: la logique introuvable (Les Etudes philosophiques, 4/2005), nonché il Discorso fisico della parola di Gérauld de Cordemoy (Editori Riuniti, 2006), F. Sanchez, Opere filosofiche, a cura C. Buccolini e Ettore Lojacono, Bompiani 2011. Suoi scritti sono tradotti nei Paesi Bassi, in Germania e in Francia.

Prezzo di copertina: 15 euro.
Spedizione: gratis!

Acquista on line

Per ricevere direttamente a casa tua il libro al prezzo di copertina (senza spese di spedizione!), manda un'email al seguente indirizzo: ilprato@libero.it (o chiama il numero di telefono 049/640105, o manda un fax allo 049/8797938) specificando quante copie intendi ricevere e dove vuoi che ti vengano spedite (ricordati di inserire nome e cognome, numero civico, città, provincia, cap). Il pagamento, senza spese di spedizione, avverrà alla consegna e sarà pari al prezzo di copertina. La consegna dovrebbe avvenire entro 4-5 giorni dall'invio della richiesta